GLI HAIKU DI CASA NOSTRA – Parte seconda
 

foto_morello

di Marco Morello

@@@

FOGLIE  A  DONDOLO
AGITATE  SUI  PIOPPI,
IL  PRIMO  FREDDO

ANCORA  FOGLIE
DONDOLANTI  SUI  RAMI,
ESTATE  LUNGA

PIOGGIA  D’OTTOBRE,
LA  MAGNOLIA  S’ADORNA:
PIGNE  ROSSASTRE

FINESTRA  APERTA
SULLA  CHIOMA  INGIALLITA
E  IL  CIELO  GRIGIO

E’  MEZZO  GIALLO
IL  CILIEGIO  SELVATICO
E  MEZZO  VERDE

LE  PIANTE  VERDI
A  META’  DI  NOVEMBRE,
LA  TARDA  ESTATE

@@@

La vite vergine
s’abbarbica all’abete,
lo tirerà giù?

Frasche frementi
nel mattino di maggio,
populus alba.

Ciliegie nere
da pianta selvatica,
immangiabili.

Il gelsomino
e l’oleandro rosa
abbarbicati.

I girasoli
quasi come a Loreto
anche in Piemonte.

I siliquastri
sull’erta assolata

a mezz’estate.

Fico nascente
tra i rebbi di una griglia,
è ostinato!

Una banana
nella sua plastica
sa un po’ di Warhol.

Il grande tiglio
ha smesso di olezzare
come a Autun.

@@@@@@@@@
C’E’ LA FOLAGA
A DIGUAZZARE SUL PO
O LA STROLAGA?

CIGNO CHE CORRE
SOTTO IL PONTE VITTORIO,
POI PRENDE IL VOLO

UNA POIANA
SCRUTA SULL’AUTOSTRADA,
IL SEI D’OTTOBRE

AL CREPUSCOLO
TRA IL PRATO E LO STRADINO
SCHIACCIO “LIMASSE”

FOGLIE CADUCHE
NEL VIALE DEI TIGLI,
FOGLIE CADUTE

L’AIRONE BIANCO
SUL GRANO NOVEMBRINO
INSIEME AL GRIGIO

OGGI LA BRINA
DALLE FOGLIE DI QUERCIA
SI SCIOGLIE E PIOVE

MALVONE ROSA
AI LATI DEL BINARIO,
DICEMBRE GRIGIO

SETA ARANCIONE
LA ROSA DECEMBRINA
ALL’ALBA SPICCA

HAN SCAVATO IN
PIAZZA CARLINA BUCO
PER MEGAGARAGE

IN MEZZO A VIA PO
TRA CASTELLO E GRAN MADRE
COSCE MULIEBRI

SPRUZZI FONTANE
NELLA PIAZZA DEL CANCRO,
ASIMMETRICI

PONTE VITTORIO
FOLAGA O STROLAGA
A PELO D’ACQUA

AL CAPOLINEA
RIPRENDO IL SESSANTUNO,
PROPRIO LO STESSO

DALLE TUE PARTI
SOTTO CORSO CASALE
MA PIU’ NON SEI TU…

SOLE DI TAGLIO
DA PROTEGGERE I DISCHI,
SOLE TRA I TIGLI

I PECORONI
BIANCHI DELL’INGHILTERRA
NEL CIELO AZZURRO

TERZO DI MERLA:
LO SCRICCIOLO S’INGEGNA
DI RAMO IN RAMO

CERCA LE MELE
NELL’ORTO SPOGLIO
LO SCOIATTOLO VISPO

 

@@@

 

BOMBICI PRONUBI
NEL ROSSO DELL’IBISCO
PER BER CARCADE’

CASTAGNI IN FIORE
FRA IL BOSCO E IL CAMPO ARATO,
TORNO DA BIELLA

NUVOLA GREVE
NELLA SERA DI LEYNI’,
GIOCHI E PIOGGIA.

LE CILIEGINE
SELVATICHE MATURANO,
ASPRO SAPORE

UNA CATALPA
SRADICATA DAL VENTO,
GIGANTE BUONO

FRA IL CAPRIFOGLIO
E IL GELSOMINO BIANCO
TRASCORRE MAGGIO

I SILIQUASTRI
ESPLODONO DI VIOLA
ALLA CROCETTA

DOPO SAN BIAGIO
SI SCHIARISCE L’UGOLA
IL PETTIROSSO

MARZO GELIDO,
LA GAZZA DI VEDETTA
SCRUTA L’ABISSO

UNA FORSYTHIA
DI CENTO METRI CUBI:
IL SOLE GIALLO

NASCONO PRUNI
IN MEZZO ALLE FORSYTHIE:
ROSA NEL GIALLO

SVOLO DI ANATRE
SUL PO AL PONTE SASSI:
“UN PO’ E’ UN PONTE !”

NEVE SUI FIORI
E MI TOCCA SPALARLA:
COL MAL DI SCHIENA!

FINE GENNAIO,
A COLLOQUIO SUL CAMPO
DUE CORNACCHIE

INGIALLISCONO
I NOCI D’AMERICA,
CHIOME CANGIANTI

***

 

CONDIVIDI